Psicoterapia Breve Strategica Milano

Psicoterapia Breve Strategica Milano

La Psicoterapia Breve Strategica Milano è un intervento psicologico psicoterapico breve e focale, basato su alcuni assunti di base:

  • Ogni persona costruisce la sua propria personale visione dell’esistenza, della realtà, degli altri e di se stessa
  • Ciò che conta non è il modo in cui il problema o il disagio psicologico si è creato; il passato è passato e non possiamo cambiarlo
  • Il focus è sul qui ed ora: quali sono le tentate soluzioni che, sebbene reiterate, sono inefficaci? Come si perpetua il problema?

La sofferenza psicologica nasce da sistemi rigidi di regole, strategie che in qualche momento della vita hanno funzionato, ma che ora, nel presente, non solo non sono più funzionali, non risolvono il problema, ma addirittura lo complicano.

Ciò accade perché l’essere umano ha la tendenza a mantenersi in equilibrio reiterando modalità di pensare e di comportamenti per evitare ogni forma di cambiamento (anche se a livello razionale la persona crede di voler cambiare).

Tuttavia le circostanze ambientali cambiano e ciò che un tempo funzionava, ora, molto probabilmente, non funziona più perché volente o nolente la vita è movimento e nel flusso continuo della vita i presupposti del passato non ci sono più nel presente.

Per fare un esempio: chi soffre di attacchi di panico spesso mette in atto strategie di evitamento di tutti quei luoghi o situazioni che potrebbero scatenare un attacco, senza rendersi davvero conto che è proprio l’evitamento a provocare la reazione fobica.

La Psicoterapia Breve Strategica Milano si attua in quattro fasi:

  1. Definizione concreta del problema
  2. Esplorazione della soluzione tentata
  3. Definizione chiara ed esplicita del risultato atteso ovvero della meta del trattamento
  4. Elaborazione di una nuova strategia funzionale al problema

Questo tipo di terapia funziona molto bene per tutti i tipi di disturbi, specialmente per problemi relazionali, fobie, ansia, attacchi di panico, ansia da prestazione che sabota le performances, depressione, ipocondria, etc.

La cosa importante è che il problema possa essere affrontato mettendo a fuoco, in modo chiaro, gli obiettivi da raggiungere e su cui si vuole lavorare.

Einstein diceva che “la follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”.

I commenti sono chiusi